Il motocarro si reinventa elettrico

Dal motocarro ai veicoli elettrici: i vantaggi di questa innovazione

Il motocarro si reinventa elettrico - Dai motocarri ai veicoli elettrici da lavoro

 

Dopo il progressivo abbandono dei motocarri, i veicoli elettrici a quattro ruote Alkè forniscono una prestigiosa alternativa in grado di superarne le prestazioni e i limiti. Con una portata fino a 1.630 kg e una capacità di traino fino a 4.500 kg, permettono anche di operare nel rispetto dell'ambiente.
 

 

Piccolo motocarro a 4 ruote Alke'

 

Lo sapevate che i primi motocarri erano elettrici?

I primi motocarri da trasporto sono stati prodotti verso la fine del 1800 in Danimarca, essi erano dotati di propulsione integralmente elettrica principalmente a causa del minore sviluppo delle tecnologie dei motori termici a quel tempo. La produzione industriale di questo tipo di veicolo è stata avviata per la prima volta dalla casa statunitense Indian nel 1908, essa era caratterizzata da un motore a combustione interna monocilindrico. Questo tipo di veicolo è stato inizialmente utilizzato da venditori ambulanti, polizie cittadine e soggetti incaricati alla manutenzione della rete telefonica.
La grande diffusione europea del motocarro si avvia a partire dagli anni ‘30, con l’utilizzo dello stesso in molteplici applicazioni civili e militari e diventando uno dei principali mezzi di trasporto impiegato durante la ricostruzione post-bellica. Nei decenni seguenti molte case auto-motociclistiche hanno creato svariati modelli di motocarro, in grado appagare i bisogni più diversi dei clienti. L’industria italiana sicuramente ha fatto la storia di questo tipo di veicolo, soprattutto per via della conformazione urbanistica del territorio, spesso dotata di piccole strade e passaggi stretti e angusti, sfruttando quindi le particolari caratteristiche di agilità e facilità di manovra.

 

Perchè scegliere un motocarro elettrico a 4 ruote Alkè?

  • Capacità di carico fino a 1.630 kg e di traino fino a 4.500 kg
  • Struttura estremamente robusta derivata da fuoristrada militari 4x4
  • Coppia del motore molto elevata: fondamentale nelle partenze in salita
  • Adatto alla guida sia su strada che su sterrato
  • Progettati e realizzati in Italia

 

Alkè ATX - L'erede elettrico del motocarro

I principali problemi legati ai motocarri, che hanno determinato negli anni più recenti un progressivo abbandono di questo tipo di veicoli, sono principalmente legati alla sicurezza della struttura a tre ruote e alla scarsa stabilità in curva in discesa, fattori che hanno spesso determinato incidenti e ribaltamenti. I veicoli Alkè sono stati progettati ispirandosi alle caratteristiche che hanno reso l’idea di motocarro vincente: la versatilità di utilizzo, la capacità di carico, la compattezza e la facilità nel movimento in vicoli stretti, l’estrema resistenza fisica agli sforzi e la capacità di affrontare salite impegnative. I veicoli a trazione elettrica Alkè sono stati studiati per superare le limitazioni proprie dei motocarri, come la presenza di motori a combustione interna (che non consentono l’utilizzo dei mezzi in luoghi chiusi o strade a traffico limitato) e la ridotta stabilità costituita della struttura a tre ruote.

 

Motocarri con motore elettrico - Salita - Fuoristrada

 

Applicazioni dei transporter elettrici Alkè

I veicoli elettrici Alkè sono compatti ma hanno capacità di carico e di traino sorprendenti, grazie all’elevata coppia del motore elettrico. Infatti, nonostante le piccole dimensioni, i veicoli ATX hanno una capacità di carico fino a 1630 kg ed una capacità di traino fino a 4500 kg.
La notevole coppia del motore si scopre a pieno nelle partenze in salita e nella capacità di affrontare pendenze fino al 35%. Le caratteristiche precedentemente citate consentono al veicolo elettrico di svolgere compiti che richiedono alte prestazioni, come le applicazioni industriali, quelle logistiche, l’utilizzo in zone montuose o collinari.
I veicoli Alkè hanno tre tipi di batterie installabili: Ioni di Litio, Gel e Piombo Acido. La scelta della batteria ideale per il veicolo è condizionata dal tipo di utilizzo e dalle prestazioni richieste. I veicoli elettrici dotati di batterie al Litio hanno maggiori prestazioni e autonomie, riescono infatti ad arrivare fino a 150 km. Questi veicoli sono perfetti anche per un utilizzo di tipo stop and go.
I veicoli Alkè ATX sono omologati per guida su strada pubblica, grazie all’omologazione europea N1. La possibilità di circolare sulle strade estende le possibili applicazioni consentite a questo veicolo, rendendolo in grado di lavorare in ambienti chiusi e aperti senza limitazioni, infatti, essi non sono soggetti a blocchi del traffico o all’accedere nelle zone a traffico limitato, in quanto sono veicoli a zero emissioni.
La versatilità nell’utilizzo rappresenta uno degli aspetti chiave dei veicoli elettrici Alkè. La configurazione dei furgoni elettrici Alkè può variare in base alle esigenze più svariate dei consumatori, presentandosi in più di 100 allestimenti diversi. Gli allestimenti solitamente vengono selezionati grazie ad un’attenta perizia svolta dai tecnici Alkè per valutare le situazioni e applicazioni particolari richieste dai clienti.

 

Furgone trasporto materiale

Furgone trasporto materiale

Autocarro con pianale di carico

Autocarro con pianale di carico

Transporter - Portata e traino

Transporter - Portata e traino

 

 

Motocarro ribaltabile elettrico Alke' ATX
Scrivi un messaggio per avere maggiori informazioni sui motocarri elettrici Alkè:





Dati trattati nel rispetto del D.Lgs. 196/03 e del “GDPR” 2016/679/UE